Impa-stili nel Corso di Nola

Tipologia: 
Qualche giorno fa, trovandomi per caso a passeggiare con delle amiche per il corso principale di Nola, mi sono fermato alla Pizzeria Impa-stili, della quale mi avevano già parlato magnificandone le pizze, così buone al punto da non lasciare nemmeno un centimetro di cornicione.

Con un colpo di fortuna si libera subito un tavolo per tre persone al piano superiore e subito veniamo accolti dal personale di sala, molto giovane ma educato e preparato, in una location non molto grande ma accogliente e arredata con gusto.
 
Il menù presenta 3 sezioni di pizze: la Napoletana, la PizzaInPala e la NapCrunch, ognuna propone a sua volta un numero non elevato di pizze, quelle della tradizione napoletana rigorosamente con materie prime selezionate e provenienti dal presidio slow food. Particolare attenzione anche ai soggetti allergici e/o intolleranti con una sezione del menù a loro dedicata.
 
Per antipasto ordiniamo un tris di fritti ed è stata subito un’esplosione di gusto nel palato, rivelatisi leggeri, delicati e con sapori ben definiti.
 
Arrivano le pizze, stile NapCrunch, una margherita bianca con zucchine, una margherita e una marinara.
 
Al taglio del coltello immaginavamo di sentire un sonoro Crunch ma è stato più lieve, all'assaggio invece uno spettacolo culinario, cottura perfetta, altezza giusta, consistenza dell’impasto solida nonostante la generosità dei condimenti superlativi.
 
Una pizza leggera realizzata da un Maestro, come Salvatore Kosta, che non si improvvisa ad un mestiere ma che, al contrario, è frutto di anni di esperienza passati a studiare il processo di lievitazione e maturazione degli impasti, selezione e creazione di farine, attraverso collaborazioni con i principali mulini italiani e, infine, dalla sperimentazione di abbinamenti nuovi, sempre nel massimo del rispetto della tradizione partenopea e dei produttori locali.
 
E’ proprio vero, non lasci neanche un centimetro di cornicione, consigliatissimo!!!
 
Grazie al Maestro Kosta e a tutto il suo gentilissimo Staff.
 
di Saverio Foglia