L'ultimo gioiellino enologico di MASSERIA FRATTASI...

Quando: 
Mercoledì, 22 Agosto, 2018 - 10:30

Prima bottiglia di Capri Rosso. Un'avventura partita cinque anni fa, da una vigna antica, a pergola sotto il Monte Solaro, sugli stessi pendii scoscesi che un tempo accoglievano l'acropoli greca. Un'area difficile, impervia, fatta di calcare e depositi vulcanici, con rocce selvagge che digradano a picco sul mare.

Frutto di una viticoltura estrema, esclusivamente manuale, il Capri Rosso è 80% piedirosso e aglianico, e il restante 20% greco nero e tintore. L'affinamento avviene in barriques di castagno per 6 mesi. Questo rosso unico, deciso, intenso, come l'amore e la passione per quest'isola; scrigno naturale e inaccessibile, desiderata sin dall'antichità, quando divenne il soggiorno preferito degli imperatori romani, con Augusto che iniziò ad abbellirla di ville e parchi, e Tiberio che vi trascorse ininterrottamente gli ultimi dieci anni della sua esistenza.