Chic in Pizzeria

Sezione: 
L'evento più chic dell'anno si è svolto Martedì 28 marzo in tre rinomate pizzerie flegree Il Colmo del Pizzaiolo – Monte di Procida; La dea Bendata – Pozzuoli; La Pizza è – Giugliano in Campania.

Una fusione tra pizza d'autore e la cucina di qualità dei cuochi della Chic- Charming Italian Chef, l'associazione che riunisce le figure più intriganti della cucina creativa italiana. “La pizza è” di Vincenzo Guarino ha aperto le porte a Riccardo Agostini de “Il Piastrino” di Pennabilli (RN). Un menù articolato a base ovviamente di pizza, in chiave diversa, una rielaborazione dei sapori tipici con un tocco gourmet. Ciascuna proposta ha rappresentato un mix di sapori del territorio anche di derivazione degli chef che hanno prestato la loro arte non solo per la serata, bensì in una sinergia che li vedrà insieme in diverse serate. Per cominciare ho assaggiato una spugna di pane con mozzarella di bufala, pomodoro, olio e origano, a seguire una deliziosa MONTANARA con scarole, vongole veraci e lime, delicatissimi anche gli gnocchetti frutti di pizza con zucchine e fiori di zucca; due assaggi di pizza ROMAGNA MIA con baccalà e pecorino di fossa e TRIONFO DI BASILICO con melanzane pesto di basilico e parmigiano; dulcis in fundo cialda di pizza con latte, caffè corretto e caviale di caffè. Un tripudio di sapori che hanno avuto come protagonista la pizza. A esaltare queste fusioni, i vini di persistenza di un figlio autentico dei Campi Flegrei, il vignaiolo Salvatore Martusciello, erede di una antica tradizione. L’evento diffuso ha coinvolto pizzerie, produttori e albergatori, tutti strettamente connessi al congresso annuale Chic a Telese Terme (Bn). L’evento flegreo ben sposa la mission di Charmig Italian Chef che mira a favorire la valorizzazione e l’incontro tra prodotti di differenti territori e, inoltre, teso a stimolare la creazione di fitte relazioni tra professionisti del settore che hanno a cuore materie prime, qualità, tecniche, sani valori imprenditoriali e scambi d’informazione. Chic in pizzeria non è solo fusione e sinergia gastronomica ma ha rappresentato una vetrina per il territorio flegreo ricco di storia, bellezze archeologiche, paesaggistiche e di straordinari prodotti della terra e del mare. Una reale opportunità per avviare una proficua rete tra operatori locali propensi alla collaborazione e allo scambio; oltre che una vetrina d'eccellenza per gli chef ospiti di divenire testimoni di tanta ricchezza. 
 
di Olga Izzo