Tesoro… mi si sono ristretti i pantaloni!



Il fenomeno degli abiti ristretti dopo le festività natalizie, resta un mistero. Numerosi scienziati sono ancora alla ricerca di una spiegazione, ma brancolano nel buio.
Potreste pensare di aver messo qualche chilo, ebbene, voglio dirvelo subito: non siete ingrassati!
Siete solo ripieni di felicità, perché a tavola, si sa, si è sempre felici.
Come rinunciare a tutte le portare delle nostre nonne, mamme e mogli, come dire no a quei piatti unici, preparati solo in determinati giorni dell’anno, come pronunciare l’odiata frase: ”Non posso, sono a dieta” davanti a parenti, familiari ed amici. Praticamente impossibile.
E poi brindisi, cene di lavoro, aperitivi…
Tenere sotto controllo le calorie ingerite in quei giorni, è un’impresa ardua. Col trascorrere del tempo, il cibo è diventato il simbolo della convivialità, conquistando un vero e proprio ruolo sociale, oltre ad essere un sostentamento primario.
Resta però da risolvere il problema del guardaroba, non possiamo cambiarlo dopo ogni Natale.
Il primo passo è quello di riconoscere e modificare le cattive abitudini alimentari che accompagnano le nostre giornate e, pian piano, tornare sulla retta via. Le strategie di recupero sono molteplici, e non comprendono necessariamente diete ferree, tristi e poco appaganti. La miglior soluzione è sicuramente iniziare ad apportare piccole, ma sostanziali modifiche al nostro stile di vita, e gradualmente conquisteremo nuove abitudini, più sane e salutari. È oggettivamente faticoso riuscirci dopo un lungo periodo di stravizi e golosità, e allora ecco una serie di suggerimenti che potranno aiutarvi in questo piccolo iniziale cambiamento:

1. Iniziamo la giornata con una sana e gustosa colazione. Possiamo concederci un piccolo peccato di gola nelle prime ore del mattino, non inficerà sulla riuscita della dieta. Non ci sono scuse, troviamo il tempo, non basta solo un caffè, tantomeno pensare di poter recuperare durante il pranzo. Il nostro corpo è una macchina, e come tale, ha bisogno costantemente di carburante, specialmete al mattino, dopo un digiuno notturno di diverse ore.

2. Preferiamo piatti semplici, a base di proteine animali o vegetali, condimenti leggeri, e molte, molte verdure. I pasti durante le festività sono ricchi e abbondanti, e non è un bene per la nostra salute. Pranzo e cena devono presentarsi completi di nutrienti e ben bilanciati, ma attenzione, non dobbiamo strafare. Questo servirà a mantenere bassi i picchi di insulina post-prandiale (ormone regolatore dei livelli ematici di glucosio) e a prevenire il diabete e l’obesità addominale.

3. Adottiamo la sana abitudine di un piccolo spuntino a base di frutta fresca o secca a metà mattinata e metà pomeriggio. Sempre con moderazione, poiché la frutta fresca è ricca di fibre, ma anche di zuccheri, mentre la frutta secca è molto oleosa, quindi ricca di grassi.

4. Questa è difficile, lo so, siamo così presi dai nostri impegni, tra figli, lavoro, casa, e tanto altro, ma è doveroso fare attività fisica. Iniziamo con 30 minuti al giorno, basta passeggiare, allenarsi in casa, o per i più fortunati, andare in palestra. Muoversi aumenta la spesa energetica e la massa muscolare, in parole povere possiamo concederci qualche strappo alla regola in più senza infierire sul nostro peso.

5. Sforziamoci e cerchiamo di bere quanta più acqua è possibile. Lo so, non siamo attratti da questa bevanda insapore, eppure è fondamentale per perdere peso. Mentre prestiamo attenzione alle calorie liquide! L’acqua infatti, apporta zero chilocalorie; mentre succhi di frutta, bevande gassate e/o zuccherate fino a 60 chilocalorie per mezzo bicchiere.

E infine lasciamo definitivamente perdere diete miracolose, prodotti dimagranti e tutte le scorciatorie che ci propinano i mass media. Ad oggi, non esiste nessun prodotto in commercio in grado di accelerare la perdita di peso.
Le sane abitudine acquisite, miglioreranno il vostro stile di vita, e riuscirete a mantenere il vostro peso anche durante le grandi mangiate natalizie, pasquali o estive. E ricordate: si ingrassa da capodanno a natale, non da natale a capodanno.

Di Novella Incoronato

Novella Incoronato
Latest posts by Novella Incoronato (see all)
Novella Incoronato

Novella Incoronato

Biologa / Nutrizionista Via Matteotti 79, Frattamaggiore Tel. 329 1517808